Poesie in Inglese


poesie in inglese

Poesie in Inglese

Sappiamo tutti che la letteratura inglese è una delle più amate e lette al mondo e vanta un’innumerevole lista di scrittori e poeti amati, conosciuti e studiati in assoluto. Tra questi non possiamo dimenticare le tante opere di poesia che hanno contribuito a rendere la lingua inglese così amata e studiata. Poesie in Inglese. Quando parliamo di poesie in inglese non dobbiamo dimenticare che parliamo delle poesie più belle, dolci e romantiche di tutti i tempi. Alla maggior parte di noi sarà capitato di leggere o di studiare qualche poesia inglese tradotta in italiano a scuola.

Poesie in Inglese

Ma non pensate che le poesie inglesi siano adatte solo ai parlanti anglofoni. Infatti le poesie in inglese possono essere uno strumento efficace per l’apprendimento della lingua. La poesia aiuta gli studenti a rafforzare le loro abilità nel parlato, nello scritto, nella lettura e nell’ascolto dell’inglese in diversi modi. Questo perché i poeti devono essere molti attenti alle parole che scelgono. La poesia in inglese vi insegnerà l’arte della scelta dei vocaboli. Facendo attenzione alla scelta delle parole in una poesia in inglese, potrete imparare a scegliere la parola perfetta per trasmettere i vostri pensieri sia in forma scritta che parlata. Poesie in Inglese.

Poesie in Inglese

I poeti inoltre dedicano molta attenzione all’accento e all’intonazione di frasi e parole. E se volete migliorare questi aspetti del vostro inglese, la poesia è uno dei modi migliori per farlo. Per gli studenti di livello avanzato leggere poesie in inglese è uno dei modi migliori per sperimentare con la lingua. E infine leggere poesie in inglese è un modo divertente per capire meglio le culture anglofone. Così come la loro storia perché la letteratura è sempre legata alla società.

Indubbiamente tra le poesie più belle scritte in lingua inglese troviamo quelle di William Shakespeare che con i suoi versi fa sognare ancora oggi milioni di persone. Come esempio vi diamo il suo famoso Sonetto 18.

Per farvi esercitare ed imparare ve lo proponiamo prima in inglese e poi nella traduzione in italiano. Poesie in Inglese.

William Shakespeare

Sonnet 18

Shall I compare thee to a summer’s day?

Thou art more lovely and more temperate

Rough winds to shake the darling buds of May

And summer’s lease hath all too short a date

Sometimes too hot the eye of heaven shines

And often is his gold complexion dimm’d

And every fair from fair sometimes declines

By chance or nature’s changing course untrimm’d

But thy eternal summer shall not fade

Nor lose possession of that fair thou ow’st

Nor shall death brag thou wander’st in his shade

When in eternal lines to time thou grow’st

So long as men can breathe or eyes can see

So long lives this and this gives life to thee.

Traduzione.

Sonetto 18

“Dovrei paragonarti ad un giorno d’estate?

Tu sei più incantevole e più mite

Impetuosi venti scuotono le tenere gemme di maggio

E il corso d’estete ha fin troppo presto una fine

Talvolta troppo caldo splende l’occhio del cielo

E spesso la sua carnagione dorata s’oscura

E ogni bellezza talvolta dalla bellezza decade

Sciupata per caso o per il mutevole corso della natura

Ma la tua eterna estate non svanirà

Né perderai possesso della tua bellezza

Né la morte si vanterà che tu vaghi nella sua ombra

Poiché tu cresci nel tempo in eterni versi

Finché uomini possono respirare o occhi possono vedere

Fino ad allora vive questa poesia e ti dà vita”.

Dall’epoca shakespeariana passiamo a quella di Robert Lee Frost. Frost è stato uno dei più importanti e noti poeti statunitensi vissuto tra la fine dell’800 e la prima metà del 900. Poco studiato in Italia Frost era famoso come il poeta che cantava la natura. Poesie in Inglese.

Al fine del nostro esercizio sulla poesia in inglese vediamo uno dei suoi versi in lingua originale.

Robert Lee Frost

Fire and Ice.

Some say the world will end in fire,

Some say in ice.

From what I’ve tasted of desire

I hold with those who favor fire.

But if it had to perish twice

I think I know enough of hate

To say that for destruction ice

Is also great

And would suffice

 Traduzione.

Fuoco e Ghiaccio

“Dicono alcuni che finirà nel fuoco

Il mondo, altri nel ghiaccio.

Del desiderio ho gustato quel poco

Che mi fa scegliere il fuoco.

Ma se dovesse due volte finire,

so pure che cosa è odiare

e per la distruzione posso dire

che anche il ghiaccio è terribile

e può bastare.”

Da un poeta americano passiamo ad uno britannico, William Blake. Nato a Londra nel 1757 e vissuto fino al 1827, Blake è stato nono solo un poeta ma anche pittore ed incisore. Le sue opere furono molto sottovalutate mentre egli era in vita. Dopo la sua scomparsa invece tutta la sua produzione artistica fu rivalutata è riconsiderata come estremamente importante sia nell’ambito della poesia che in quello delle arti visive. Tema fondamentale nelle sue opere e nelle poesie in particolare è l’immaginazione. Secondo il pensiero di questo poeta è con l’immaginazione che si conosce il mondo.

Conosciamo una delle sue poesie.

William Blake

Tyger

Tyger tyger burning bright

In the forests of the night

What immortal hand or eye

Could frame thy fearful symmetry?

In what distant deeps or skies

Burnt the fire of thine eyes?

On what wings dare he aspire?

What the hand dare seize the fire?

And what shoulder and what art

Could twist the sinews of thy heart?

And when thy heart began to beat,

What dread hand? And what dread feet?

Traduzione.

“Tigre, Tigre che ardi brillante

Nella foresta della notte

Quale mano o occhio immortale

Formò la tua simmetria spaventosa?

In quali distanti abissi o cieli

Bruciò il fuoco dei tuoi occhi?

Su quali ali osa aspirare a qualcosa?

Quale mano osa carpire il fuoco?

E quale spalla e quale arte

Riuscì ad aggrovigliare i tendini del tuo cuore?

E quando il tuo cuore iniziò a battere,

quale terribile mano? E quali terribili piedi?”

Ecco una citazione presa dalla poesia di Blake chiamata Auguries of Innocence/Auspici di innocenza.

Poesie in Inglese

Questa poesia è nota soprattutto per la sua quartina iniziale:

 To see the world in a grain of sand

And a heaven in a wild flower,

Hold infinity in the palm of your hand,

And eternity in an hour.

 

Traduzione.

“Vedere un mondo in un granello di sabbia

E un paradiso in un fiore selvatico

Tenere l’infinito nel palmo della mano

E l’eternità in una mano”

 

Altro passaggio particolarmente noto della stessa poesia il seguente:

 

Every night and every morn

some to misery are born,

every morn and every night

some are born to sweet delight

some are born to endless night.

Traduzione.

“Ogni notte e ogni mattino

Alcuni nascono per la miseria

Ogni notte e ogni mattino

Alcuni nascono per il dolce piacere

Alcuni nascono per l’eterna notte”

Ora alternando i poeti torniamo ad un celebre poeta americano, Walt Whitman. Whitman è stato uno dei più importanti poeti della storia americana. Il meraviglioso film L’attimo fuggente, con Robin Williams, ha reso celeberrima una delle sue poesie più belle, “O Capitano!, Mio capitano!” Noi, di fatto, per farvi conoscere questo grandissimo poeta, che nelle sue poesie ha cantato l’essenza del american dream, ovvero il sogno americano, vi proponiamo proprio la sua poesia meravigliosa. Poesie in Inglese.

O Captain! my Captain!

Walt Whitman

O Captain! my Captain!

Our fearful trip is done

The ship has weather’d every rack, the prize we sought is won

The port is near, the bells I hear, the people all exulting

While follow eyes the steady keel, the vessel grim and daring

But O heart! heart! heart!

O the bleeding drops of red,

Where on the deck my Captain lies,

Fallen cold and dead.

O Captain! my captain!, rise up and hear the bells,

Rise up, for you the flag is flung, for you the bugle trills.

For you bouquets and ribbon’d wreaths- for you the shores a-crowding

For you they call, the swaying mass, their eager faces turning

Here Captain, dear father

This arm beneath your head!

It is some dream that on the deck

You’ve fallen cold and dead!

Poesie in Inglese

Traduzione.

O Capitano! Mio Capitano

Il nostro viaggio tremendo è terminato

La neve ha superato ogni ostacolo, l’ambìto premio è conquistato

Vicino è il porto, odo le campane, tutto il popolo esulta

Mentre gli occhi seguono l’invitto scafo, la nave arcigna e intrepida

Ma o cuore! Cuore! Cuore!

O gocce rosse di sangue

Là sul ponte dove giace il mio Capitano, caduto, gelido, morto!

O Capitano! Mio Capitano! Risorgi, odi le campane

Risorgi, per te è issata la bandiera- per te squillano le trombe

Per te fiori e ghirlande ornate di nastri, per te le coste affollate

Te invoca la massa ondeggiante, a te valgono i volti ansiosi

Ecco Capitano, amato padre

Questo braccio sotto il tuo capo

È solo un sogno che sul ponte sei caduto, gelido, morto!

Ovviamente nella letteratura sia inglese che americana c’è una lista lunghissima di poesia con le quali vi potrete esercitare per migliorare le vostre capacità linguistiche. La nostra raccolta di oggi è stata solamente di esempio del mondo delle poesie in inglese.

Scuola Inglese Roma.

Leggi inoltre Scioglilingua in Inglese

Categoria: Cultura | Articolo scritto da: