Letteratura Inglese


letteratura inglese

Letteratura Inglese

L’articolo di oggi non ha il compito di esplorare l’immenso mondo chiamato letteratura inglese. Diciamo che vogliamo semplicemente divertirci dandovi l’elenco di alcuni dei libri più famosi e letti della letteratura inglese. Se amate la lettura, saprete che i libri sono in grado di stimolare la vostra crescita, cultura ed immaginazione, leggendovi nel cuore. Molti libri entrano a far parte della vita del lettore. I libri della letteratura inglese in particolare sono in grado di offrire spunti di riflessione, ci portano a conoscere situazioni storiche e sociali diverse, facendoci rivivere emozioni di periodi passati.

Dunque, all’interno di questo scritto potrete trovare alcuni dei grandi capolavori della letteratura inglese da leggere assolutamente. E, noi aggiungiamo, da leggere in inglese, visto che ormai l’inglese è divenuto uno dei requisiti fondamentali per i cittadini del mondo attuale! E non scordatevi di accompagnare le vostre letture ad una tazza di tè in pieno stile britannico!

Letteratura Inglese

Iniziamo con una delle pietre miliari della letteratura inglese: Cime tempestose. Parliamo del capolavoro di una delle sorelle Brontë. Il lettore viene sommerso dalla bellezza dei paesaggi dello Yorkshire. Il tema del romanzo è quello sentimentale, tipico dei romanzi dell’epoca vittoriana. Il sentimento qui però si intreccia intimamente con la vendetta. I due sentimenti vengono descritti in maniera fortissima. Nulla a che fare con l’amor cortese tipico dell’epoca.

I protagonisti sono oscuri e tormentati e non possono essere definiti come i classici “buoni” della tradizione inglese. Nonostante i turbamenti del romanzo, le emozioni descritte sono pure e reali e riescono a superare tempo e morte.

Letteratura Inglese

Come secondo libro esempio, non potevamo che scegliere Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen. Quale donna non ha mai sognato di avere un fidanzato come il mitico Mr. Darcy? Ecco, solo coloro che hanno letto il libro possono capire appieno la complessità dei personaggi con tutte le loro sfumature. Ragion per cui, negli anni e nei decenni, tanti lettori si sono ritrovati nei loro caratteri.

Grazie al suo talento, la scrittrice Jane Austen ci trasporta in un mondo dominato da pizzi e merletti, balli e feste, ma lo fa senza superficialità. Il romanzo è molto descrittivo e, attraverso i personaggi, ci aiuta a capire l’epoca di riferimento e i caratteri descritti, compresi i loro aspetti psicologici. Il libro è un ritratto dettagliato della società dell’epoca e di un amore che riesce a superare le convenzioni di quel tempo.

Dottor Jekyll

Chi non conosce o non ha mai sentito parlare del personaggio di Dottor Jekyll o di Mr. Hyde? Ecco, il nostro terzo romanzo è Lo strano caso di Dottor Jekyll e Mr. Hyde scritto da Robert Louis Stevenson. Anche se il libro è abbastanza breve, rimane uno dei capolavori indiscussi della letteratura non solo inglese, ma mondiale. L’opera di Stevenson riesce a farci riflettere su noi stessi, su ciò che nascondiamo e sul fatto che ognuno di noi ha dei segreti. In ogni persona possono coesistere due parti in contrapposizione tra loro, dentro di noi.

 

Harry Potter

Harry Potter di J.K. Rowling. Quanto si è scritto di questa saga di enorme successo. Tutti i libri della saga ci trasportano in un mondo fantastico, una realtà dove tutto è possibile e, soprattutto, dove il bene trionfa sul male. Le vicende si svolgono sia nel mondo dei maghi che in quello dei babbani. Se non siete fan della saga e non avete letto uno dei libri, o visto uno dei film, sicuramente non sapete il significato del termine “babbani”. Molto semplicemente: i babbani siamo noi, le persone senza poteri magici. I libri della saga di Harry Potter sono senza ombra di dubbio consigliati a tutti, grandi e piccoli.

letteratura inglese

Letteratura Inglese

Il nostro elenco prosegue con un famosissimo libro chiamato La fiera della vanità, scritto da W.M. Tacheray. Anche se viene considerato come un grande classico della letteratura vittoriana, Vanity Fair, il nome del romanzo in inglese, è a tutt’oggi attualissimo. I personaggi non seguono i buoni principi morali, ma si lasciano vincere dai loro vizi. La protagonista è una donna giovane di nome Rebecca, figlia di un pittore.

Grazie alla sua grande astuzia, Rebecca riuscirà a riscattare la sua condizione, prendendo in giro la borghesia e la nobiltà.

Eccovi un primo esempio di romanzo storico ambientato ai tempi delle crociate e del re Riccardo Cuor di leone. Parliamo di Ivanhoe, di Sir Walter Scott. Il romanzo invita ad una riflessione su aspetti fondamentali come l’eroismo e l’onestà del protagonista, il quale si erge come protettore del proprio popolo, incoraggiandolo e lottando per esso.

Letteratura Inglese

Torniamo ora alle tre sorelle Brontë. La maggiore, ovvero Charlotte, ha scritto un libro icona: Jane Eyre. Qui la scrittrice sotto pseudonimo racconta le vicende della protagonista come se scrivesse la propria biografia. La storia narra la crescita emotiva, sentimentale e morale del personaggio principale. Tale storia ha avuto un successo straordinario all’epoca.

Tutt’ora considerato come uno dei maggiori successi della letteratura inglese, questo libro ha avuto anche diverse versioni cinematografiche. Una menzione particolare merita il film su Jane Eyre diretto da un grande regista italiano quale Franco Zeffirelli. Letteratura inglese.

William Shakespeare

Segnaliamo, inoltre, tutte le opere del geniale William Shakespeare, considerato il più grande scrittore di lingua inglese. Con i suoi capolavori vi potrete, ovviamente, esercitare nella lettura della lingua inglese. Considerate che la lingua inglese è stata fortemente influenzata dalle sue opere, tant’è che molte espressioni e diversi modi di dire contenuti in esse sono attualmente in uso nel linguaggio di tutti i giorni.

Un tipico esempio a tal proposito è la domanda “To be or not to be, that’s the question pronunciata dal principe Hamlet, Amleto nell’omonima opera. Ovviamente la produzione più importante di Shakespeare sono le sue opere teatrali, le quali esplorano ogni genere del teatro, come la tragedia, la commedia, il dramma storico e persino la tragicommedia.

Tra le opere che sono rimaste nell’immaginario del pubblico di tutto il mondo ve ne elenchiamo alcune con il rispettivo titolo in italiano e in inglese: Romeo e Giulietta/Romeo and Juliet, La bisbetica domata/The taming of the shrew, Sogno di una notte di mezza estate/Midnight summer night’s dream, Come vi piace/As you like it, Molto rumore per nulla/Much ado about nothing, La commedia degli errori/The comedy of errors, Tutto è bene quel che finisce bene/All’s well that ends well e così via.

Letteratura Inglese

Come potete vedere, la letteratura inglese è un insieme di attività atte a produrre non solo testi scritti a fini artistici in prosa o in poesia, ma è il prodotto culturale della lingua inglese stessa. Quando parliamo di letteratura inglese non facciamo riferimento solo all’Inghilterra. L’English language literature, il suo nome in inglese, comprende infatti molta produzione della letteratura scozzese, irlandese e gallese. Produzione fatta prima che questi territori entrassero a far parte del Regno Unito.

La letteratura inglese vanta una lunghissima storia che parte dal medioevo, in un periodo che possiamo definire pre-anglosassone, intorno al 449 dopo Cristo. Da quel periodo fino all’anno 1000 c’era il dominio dell’inglese antico. Mentre dall’anno 1066, dopo la conquista normanna, la lingua dell’aristocrazia diventa il francese. Questo periodo viene chiamato Middle English, ovvero inglese medio. In questi anni, la lingua degli occupanti francesi si mischia con l’inglese, creando la così detta lingua anglo-normanna.

Re Artù

Tale periodo è caratterizzato da traduzioni della Bibbia, eseguite specialmente da John Wycliffe, importante teologo. Mentre intorno al dodicesimo secolo nasce in Inghilterra un genere chiamato romances cavalleresco. Forse l’opera più importante dell’epoca è stata Roman de Brut del normanno Robert Wace, nella quale appare, per la prima volta nella storia della letteratura inglese, la figura di re Artù e dei cavalieri della Tavola Rotonda.

Intorno al quindicesimo secolo il dialetto di Londra viene accostato al così detto Chancery Standard che diventerà maggioritario in tutta l’Inghilterra. Parliamo del suo inventore Geoffrey Chaucer, l’autore inglese più conosciuto in quella fase della letteratura. Chaucer è principalmente noto per una raccolta di racconti scritti sia in prosa che in poesia chiamata I Racconti di Canterbury.

Robin Hood

In seguito abbiamo il periodo medievale della letteratura inglese, caratterizzato dal teatro e soprattutto da spettacoli i cui protagonisti erano personaggi a sfondo religioso come San Giorgio e il drago, o laici come Robin Hood. Il periodo rinascimentale vede l’introduzione della stampa nel 1476, che sancisce la definitiva preponderanza della lingua inglese anche a livello culturale. In questo periodo storico si assiste alla nascita della poesia rinascimentale che celebrava la dinastia Tudor.

La poesia inglese subisce anche importanti influenze latine e italiane. Ma è nel periodo successivo, quello che va dal 1500 al 1600, che abbiamo la nascita di uno dei più grandi geni della letteratura inglese e mondiale: William Shakespeare. Shakespeare è il più importante drammaturgo della cultura occidentale.

Oltre alle sue dodici commedie, quindici tragedie e dieci drammi storici, Shakespeare ha scritto numerosi sonetti, anche se lui si distanziò molto dall’originale sonetto di Petrarca. In tutto scrisse circa 154 sonetti che parlano dell’amore, della bellezza e della morte.

Robinson Crusoe

Oltre al teatro elisabettiano, si arriva ai poeti romantici inglesi seguiti, nel 1700, dal secolo in cui nasce il grande romanzo inglese che descriveva la classe borghese in ascesa. Simbolo delle origini del grande romanzo inglese è Robinson Crusoe, scritto dall’autore britannico Daniel Defoe. Mentre nella corrente dei poeti romantici segnaliamo il famoso Lord Byron, 1788-1824, che veniva considerato dal Goethe stesso “senza dubbio come il più grande genio del nostro secolo”.

Byron raggiunge immensa fama e influenza in tutta l’Europa grazie ad opere come il romanzo Childe Harold’s Pilgrimage tradotto Il pellegrinaggio del giovane Araldo. È un lungo poema narrativo scritto nel 1812 che narra i viaggi di due personaggi disillusi da una vita di piaceri, e dunque in cerca di una nuova esistenza in terra straniera.

Letteratura Inglese

Menzioniamo Mary Shelley per l’incredibile importanza del suo romanzo Frankenstein, scritto nel 1818, così come Charles Dickens, perfetto rappresentante dell’età vittoriana, periodo in cui il romanzo diventa il genere portante della letteratura inglese. In quell’epoca le donne iniziano a giocare un ruolo importante, sia come autrici che come lettrici.

Nell’età vittoriana si assiste alla nascita dei giornali, all’ascesa della stampa, che va di pari passo con l’aumento dell’alfabetizzazione e una maggiore distribuzione della ricchezza in Inghilterra. Così negli anni ’30 e ’40 del 1800 nasce il romanzo a sfondo sociale, che racconta le storie della vecchia classe lavoratrice in contrasto con la vita dei ricchi e dell’aristocrazia. Dickens è senza dubbio uno dei più importanti e famosi scrittori della letteratura inglese grazie a capolavori come Oliver Twist.

Come potete vedere, l’argomento trattato oggi è molto vasto, quindi abbiamo cercato di fare un breve riassunto dandovi spunti su cosa eventualmente andare a leggere se volete arricchire non solo la vostra cultura, ma anche il vostro livello di inglese.

Scuola Inglese Roma

Leggi anche i Giornali Inglesi

Categoria: Cultura | Articolo scritto da: