Serie TV in Inglese


Le migliori Serie TV su Netflix per imparare l'Inglese

Serie TV in Inglese

Quali sono le migliori serie TV su Netflix per imparare l’Inglese? Negli ultimi anni la nota piattaforma di streaming ha preso piede in maniera esponenziale, essenzialmente grazie alla varietà dei contenuti offerti. Questo può essere un vantaggio anche nello studio della lingua Inglese.

Come si suol dire, unisci utile e dilettevole! Guardare serie TV e film in Inglese è un ottimo strumento di apprendimento.

Serie TV in Inglese

Non appena si imposta la visione di un film o di una serie TV è possibile scegliere la lingua dell’audio con annessi sottotitoli. Quindi seleziona la lingua inglese, munisciti di pop-corn e affina il tuo background linguistico mettendo alla prova le tue competenze davanti al piccolo schermo.

Serie TV in Inglese

Di seguito, stileremo una lista delle migliori serie TV trasmesse su Netflix per poter imparare l’Inglese, consentendo un ulteriore allenamento comodamente seduti sul divano!

The Crown

Apprezzatissima dalla critica, si tratta di una serie focalizzata sulla vita della Regina Elisabetta II, con annessi approfondimenti sulla famiglia reale. Narra la sua storia dal suo matrimonio con Filippo d’Edimburgo nel 1947 fino ad arrivare al 1964, questo è l’arco temporale ricoperto nelle prime due stagioni, alle quali ne seguirà a breve una terza. E’ possibile vedere la delineazione più intima della regina, permettendo allo spettatore di comprendere come fosse durante gli anni della sua giovinezza. 

The Crown

È una narrazione visiva molto elegante e raffinata. La visione in lingua originale aiuta molto l’allenamento linguistico, in quanto la recitazione si distingue per gli accenti tipicamente British, rappresentando un mezzo perfetto da sfruttare per poterne assimilare al meglio gli aspetti lessicologici e grammaticali. Serie TV Inglese.

Stranger Things

Per gli amanti del genere fantascientifico, il cosiddetto sci-fi, “Stranger things” è la serie perfetta. Nonostante l’apparente ossimoro, si tratta di una commedia horror ambientata negli anni 80, geo localizzata nella fittizia cittadina statunitense di Hawkins. Racconta la storia della sparizione improvvisa di un bambino e della conseguente apparizione di una misteriosa bambina dai capelli rasati dotata di strani poteri. Scappata da un laboratorio inaccessibile e nascosto, che entra nelle vita di un gruppo di giovani amici.

Stranger Things

Da questo punto di partenza in poi, la serie è focalizzata sulle circostanze intrecciate che li pervadono, che sono tanto comiche quanto inquietanti. Ma perché è utile nell’apprendimento linguistico? In questo caso, è possibile incentrarsi sulla comprensione dell’accento americano, permettendo di captare gli aspetti inerenti allo slang americano degli anni 80. Se non si ha una discreta familiarità con l’argomento, la visione della serie potrebbe essere una buona lezione preliminare. Serie TV Inglese.

House of Cards

Una serie tv complessa che racconta l’ascesa di un politico estremamente ambizioso, che utilizza corruzione, spietata manipolazione e grande pragmatismo per raggiungere il suo fine ultimo e precipuo. Ambientata a Washington D.C, narra la storia di un deputato del Partito Democratico che aveva guidato la vittoriosa campagna elettorale di quello che è diventato il 45° Presidente degli Stati Uniti d’America.

House of Cards

Nel momento in cui quest’ultimo non rispetta la promessa fattagli prima dell’elezione, cioè quella di affidargli l’incarico di Segretario di Stato, l’ambizioso deputato medita vendetta mirando ai vertici della Casa Bianca. Pur di ottenere ciò che tanto ha bramato, attraverso numerosi intrighi e sotterfugi, è disposto veramente ad ogni cosa.

House of Cards

Dal punto di vista linguistico, vale la pena vederla prestando attenzione ai dettagli glottologici in quanto il lessico è sì complesso ma allo stesso tempo molto chiaro e comprensibile. Si alternano varie conversazioni di stampo politico, permettendo così di ampliare il vocabolario specifico, a dialoghi di un inglese abbastanza familiare. Serie TV Inglese.

Master of None

Una serie focalizzata sulla vita privata e professionale di Dev, un uomo di trent’anni di origine indiana che non sa bene cosa voglia dalla vita e tenta di sbarcare il lunario come meglio può in una controversa e competitiva New York City.

Master of None

Una persona capace di fare di tutto ma che in fondo non riesce poi nel concreto a specializzarsi in qualcosa di più stabile e mirato. A livello di studio, è utile per la presenza di divertenti scene legate al cibo che permettono di completare il proprio vocabolario, con ampi focus sullo slang americano usato, che influenzeranno lo spettatore nel dire “yass” o “bro” Serie TV Inglese.

13 Reasons why

Molto controversa per l’argomento trattato, ma indubbiamente una delle serie più famose. Viene qui affrontato il tema del suicidio in età adolescenziale. La storia racconta le vicende che seguono il suicidio della giovane Hannah, la quale lascia una serie di musicassette sulle quali ha registrato i tredici motivi che l’hanno indotta a togliersi la vita. Al di là della trama, è importante prestare particolare attenzione allo slang moderno utilizzato dal cast.

Serie TV in Inglese

Ora che ti abbiamo detto quali sono secondo noi le migliori serie TV su Netflix per imparare l’Inglese, mettiti comodo sul divano.

Serie TV in Inglese

Ordina una buona pizza ed inizia il tuo approfondimento linguistico con degli strumenti sicuramente piacevoli. Puoi sfruttare i mezzi e le potenzialità comunicative offerte dalle nuove tecnologie! Serie TV in Inglese.

Non dimenticare però che per imparare veramente la lingua, l’ideale sarebbe abbinare la visione di film e serie TV in lingua originale con un buon corso di Inglese!

Leggi l’articolo Perché in Inglese.

Leggi i Mesi in Inglese.

Leggi anche Past Continuous.

Scuola Inglese Roma.

Categoria: Cultura | Articolo scritto da:

Dove Siamo

Logo Metropolitana Roma Piazza Bologna (linea B)
Via Ravenna, 34

Scrivici

i termini e le condizioni stabilite sulla Privacy Policy *

Dimostra che non sei un robot