Festa di San Valentino


festa di san valentino

Festa di San Valentino

Per la maggior parte delle persone la Festa di San Valentino significa in maniera esclusiva la celebrazione degli innamorati e delle coppie. In pratica sono coloro che hanno trovato l’altra metà della mela. Insomma per tutti noi il 14 di febbraio è l’apoteosi dell’amore romantico. Se chiedete ad una qualsiasi persona per strada cosa significa per lei/lui San Valentino, tutti vi risponderanno che per loro tale festa è rappresentata dai cuoricini. I Regali San Valentino sono il simbolo che ritroviamo in varie forme a partire da messaggi e cartoline a forma di cuore, così come dei cioccolatini, biscottini, scatole regalo, palloncini e tanto altro ancora.

La Storia

Per la gente, nel giorno della Festa di San Valentino la coppia di innamorati si incontra e festeggia il proprio amore con una cena romantica, magari a lume di candela! Probabilmente però non molti sanno che San Valentino era un prete del tardo terzo secolo dopo Cristo. Era un prete cristiano ucciso a Roma per colpa della sua fede. Vediamo allora come è nata la sua storia, la leggenda del santo protettore di tutti gli innamorati. Molto spesso le leggende si sviluppano a partire da fatti storici realmente accaduti. Citando J.R.R. Tolkien, l’autore di Il signore degli anelli “La storia diventa legenda, la leggenda diventa mito.

La Leggenda

La leggenda di San Valentino proviene da una storia che ha delle radici profonde nella fede cristiana. Anche se molti dei fatti della vita di questo santo sono avvolti nel mistero. Ci sono comunque tre versioni che riguardano la sua esistenza e tutte queste tre versioni si accordano su un numero di fatti. Per esempio è stato accertato che il santo nasce nell’anno 226 nella piccola cittadina medievale di Terni, in Umbria. È stato concordato che fosse stato un prete o addirittura un vescovo e che avesse vissuto durante il regno dell’imperatore romano Claudio II.

San Valentino

Quest’ultimo non regnò molto a lungo ma bisogna precisare che durante quei anni dell’impero romano la sua capitale Roma non era un luogo altamente morale. Al contrario era un posto dove regnavano i comportamenti immorali. La pedofilia e la promiscuità tra le persone, anche dello stesso sesso erano largamente accettate come normalità e quindi erano all’ordine del giorno. Per tale ragione una delle prime testimonianze che abbiamo per quanto riguarda la chiesa cattolica è che il Vaticano si erse come difensore della sacralità e del valore del matrimonio. Festa di San Valentino.

Per la fede cristiana la sessualità tra le persone era incanalata all’interno del sacro vincolo del matrimonio tra l’uomo e la donna. Così attraverso questo vincolo benedetto dal signore due persone diventavano testimoni di ciò che significava l’amore duraturo.

san valentino

San Valentino

Durante il suo regno l’imperatore Claudio rilascia un decreto con il quale dichiara il matrimonio in chiesa illegale. Questo perché all’epoca c’era un’invasione di goti verso Roma e quindi l’impero aveva bisogno di moltissimi uomini da mandare in battaglia. Sembrava però che ci fosse una regola per la quale una volta che un uomo si era spostato veniva data la possibilità e la libera scelta di non dover andare più in guerra. A questo punto nel nostro racconto subentra il prete Valentino.

Questo vescovo coraggioso non solo convertiva molti uomini e donne alla fede cristiana ma li aiutava anche a sposarsi in segreto. In questo modo gli uomini appena spostati potevano rimanere a casa senza il rischio di andare alla morte certa. Quando i suoi gesti coraggiosi vengono alla luce Valentino viene arrestato e portato a Roma. Durante l’arresto e la sua prigionia Valentino presenta il Vangelo al suo carceriere, il giudice Asterius. Alla lettura del Vangelo il giudice gli dice “Se questa fosse la verità, voglio che mi dai delle prove”.

San Valentino

Asterius porta davanti a Valentino una delle sue figlie, una ragazza adottata, per di più non vedente come racconta la legenda. Secondo il mito il prete posa le sue mani sulla testa della ragazza che guarisce immediatamente dalla cecità. La legenda racconta anche che prima della sua esecuzione questo martire per la fede che nel frattempo si era innamorato della figlia del suo carceriere, le lascia un biglietto firmato da lui con la scritta “Il tuo Valentino”.

Festa di San Valentino

Per tale ragione si crede che questo primo biglietto instaura la tradizione di scrivere e mandare messaggi d’amore nel giorno di San Valentino, il 14 di febbraio, la data della sua decapitazione. A proposito della data, tutte le versioni concordano che il santo fu fatto martire e ucciso il 14 febbraio dell’anno 269 dopo Cristo. Così il 14 febbraio divenne il giorno in cui la chiesa celebrava questo santo e ringraziava Dio per la sua vita.

Festa di San Valentino

Dunque abbiamo capito che il giorno di San Valentino non inizia ad essere festeggiato come un giorno romantico. Dobbiamo anche capire che la data del 14 febbraio era già collegata a Valentino dal quarto secolo dopo Cristo e che fin dall’inizio la celebrazione aveva a che fare non solo con i festeggiamenti in onore dell’amore romantico. Subito dopo il suo barbaro assassinio la chiesa prese l’impegno di onorare l’esempio dato dal santo. Esempio di matrimonio cristiano, sacrificio e martirio in nome della fede.

Valentino è onorato dal Vaticano per la sua funzione di diffusore della fede, per il fatto di aver curato e guarito molte persone e per aver aiutato il diffondersi della cristianità e del Vangelo. Valentino era un messaggero di cosa potesse significare l’impegno verso un matrimonio cristiano nel nostro mondo corrotto dal male, dai peccati e dai crimini.

Festa di San Valentino

Nei nostri giorni quindi il Valentine’s Day, il giorno della Festa di San Valentino, è molto più che semplici fiori, cartoline sdolcinate e cioccolatini a forma di cuore.  Originariamente parlando la festa simboleggia cosa rappresentano i sentimenti nel nostro cuore e nel cuore di Gesù. Per tale motivo la forma più ricorrente in questa festa è quella del cuore stilizzato in versione romantica. Quando vediamo questi cuoricini nella Festa di San Valentino possiamo e dobbiamo pensare che un cuore è legato al cuore di Gesù e all’amore che Dio ha per noi. Il 14 febbraio ci ricorda che la fonte di tutto l’amore e dell’abnegazione così come l’amore per il prossimo provengono dall’amore di Dio verso gli uomini.

Il Sacrificio

Il sacrificio di San Valentino è simbolo e testimonianza di tale amore.  Per i cristiani il sacro vincolo del matrimonio è molto più che un’unione tra un uomo e una donna. Per loro il matrimonio è una parabola sacra dell’amore di Cristo per la sua chiesa. Questo santo è un’omelia rispetto a quello che la santità e la purezza cristiana possono significare nelle nostre vite. La Festa di San Valentino ci ricorda che dobbiamo celebrare il valore di un vero amore, che deve essere puro, incondizionato e pronto al sacrificio. Prima di tutto la Festa di San Valentino è la festa dell’impegno di Cristo che diede la sua vita per la salvezza della chiesa e di tutti gli uomini.

La Tradizione

Questo giorno dovrebbe essere il giorno in cui noi festeggiamo il potere del vero amore di cambiare il nostro mondo. Con il suo biglietto firmato “Dal tuo Valentino” assistiamo alla nascita di una lunga tradizione che attraverso i secoli giunge ai nostri giorni. In questo senso anche Cupido, il sensale di matrimoni, inizia la sua leggendaria esistenza come il Dio romano dell’innamoramento. Cupido ispirò l’immagine dei cherubini o angioletti, i preferiti dei produttori di cartoline di auguri e del mercato di massa.

regali san valentino

Regali San Valentino

La nostra moderna Festa di San Valentino si è evoluta rispetto al suo passato cristiano diventando una delle ricorrenze più festeggiate del calendario. Per esempio andando in America vedremo che la statistica ci dice che nella data del 14 febbraio di ogni anno gli americani inondano le loro amate compagne, mogli o fidanzate con oltre 180 milioni di rose! Rosse ovviamente! Di media in tale data vengono vendute sempre negli USA circa 36 milioni di scatole di cioccolatini a forma di cuore. E non menzioniamo neanche lontanamente tutte le cartoline amorose, le cene romantiche e gli anelli di fidanzamento regalati.

Regali San Valentino

Solo in America, l’introito di San Valentino ammonta a circa 14 miliardi di dollari ogni anno! Dunque questa festa si conferma come una della più amate anche dai negozianti. Ricordatevi Love is all you need, “L’amore è tutto ciò di cui avete bisogno”, come diceva una famosa canzone!

Buon San Valentino a tutti gli innamorati e tutti coloro in cerca del vero amore!

Happy Valentine’s Day to everyone and especially to those who are looking for the real love!

Scuola Inglese Roma.

Leggete anche Halloween e Il Giorno del Ringraziamento.

Categoria: Cultura | Articolo scritto da:

Dove Siamo

Logo Metropolitana Roma Piazza Bologna (linea B)
Via Ravenna, 34

Scrivici

    i termini e le condizioni stabilite sulla Privacy Policy *

    Dimostra che non sei un robot