Elvis Presley


elvis presley

Elvis Presley

La incredibile storia di Elvis Presley inizia quando Elvis Aaron Presley nasce l’otto gennaio 1935 a Tupelo, nello stato di Mississippi. Ha avuto un fratello gemello nato morto ed il piccolo Elvis crebbe come figlio unico. Nel 1948 i suoi genitori si trasferirono a Memphis, Tennessee dove Elvis andò a liceo fino al 1953. La carriera e le canzoni di Elvis Presley è stata influenzata dalla musica popolare e country americana dei suoi tempi così come dai gospel delle chiese e dalle voci nere dello rhythm & blues che da ragazzo Elvis sentiva in chiesa. Purtroppo la morte di Elvis Presley avviene a 42 anni, il 16 agosto 1977.

Un anno dopo, nel 1954 inizia la sua carriera musicale con la leggendaria casa discografica di Memphis chiamata Sun Records e poco tempo dopo, già nel 1956 Elvis Presley riceve un successo internazionale. Con un sound e stile che inglobavano diverse influenze musicali è riuscito ad abbattere la barriera del razzismo e della discriminazione sociale del suo tempo e a dare inizio ad una nuova epoca della musica e lo stile di vita americano.

Elvis Presley

Siccome sarebbe impossibile cercare di raccontare con un breve articolo tutta la sua incredibile vicenda, cerchiamo di vedere in sintesi alcuni dei fatti più clamorosi della storia di Elvis Presley. Elvis è stato protagonista in 33 film di successo ed è entrato nella storia con le sue apparizioni televisive. È stato acclamato per le sue performance dal vivo da record, nei tour fatti a Las Vegas.

Elvis Presley ha venduto oltre un miliardo di dischi

Ma il fatto più impressionante è che Elvis ha venduto durante la sua carriera oltre un miliardo di dischi, più di ogni altro artista. Solo con le sue vendite di album in America, ha vinto dischi d’oro, platino e multi-platino. A 36 anni vince il premio Grammy alla carriera ed è entrato nella classifica dei dieci uomini più rilevanti e degni di riconoscimento della nazione. Le canzoni di Elvis Presley sono le più sono note in tutto il Mondo. Nonostante la sua incredibile posizione di prestigio, Elvis Presley ha anche servito il suo paese con onore nell’esercito degli Stati Uniti.

Elvis

Cercando di riassumere Elvis, diremo che con il suo talento, il suo bellissimo aspetto, il suo modo di vestire, la sensualità, il carisma hanno fatto innamorare di lui milioni di persone. Una superstar che si è sempre contraddistinta con grande umiltà e calore umano. Elvis è una delle figure più importanti della cultura popolare del ventesimo secolo. La morte di Elvis Presley sfortunatamente arriva a soli 42 anni, nella sua immensa proprietà, la villa Graceland il 16 agosto del 1977. Ovviamente questo breve scritto non intende e non può raccontare tutta la vita di questo mitico personaggio. Quello invece che possiamo fare è di elencare alcuni dei record incredibili raggiunti da lui durante la sua breve ma intensissima esistenza.

Elvis

Elvis Presley è chiamato Re del Rock’n’Roll ed è onorato in ben cinque albi d’onore, i così detti Hall of Fame: quelli del Rock’n’Roll, Country, Gospel, Rockabilly e R&B. Durante la sua carriera ha rilasciato oltre 150 album e single che hanno ricevuto dischi d’oro, platino e multi-platino.

Ad oggi Elvis ancora detiene il record di 40 brani al primo posto delle classifiche musicali. Vince tre Grammy Awards.

Il re del rock ha un’unica figlia di nome Lisa Marie Presley.

Le uniche città al di fuori degli Stati Uniti in cui si è esibito dal vivo sono quelle canadesi di Ottawa, Vancouver e Toronto.

Nel 1957 acquista la sua famosa villa chiamata Graceland che diventerà la sua amata dimora di Memphis.

Prima di diventare famoso, il giovanissimo Elvis Presley faceva l’autista di un furgone delle consegne per una ditta di elettricità di nome Crown Electric di Memphis.

Vediamo ora alcune delle conquiste più incredibili del Re Elvis.

Elvis Presley

Il suo successo impressionante è riconosciuto in tutto il mondo. Questo si può facilmente vedere se vi capita di fare una visita con tour guidato alla Villa di Graceland, trasformata in museo e luogo di culto da tanti anni. Sulle pareti della casa sono esposti innumerevoli premi vinti da Presley in tutto il mondo. Anche se Elvis non ha mai fatto dei concerti al di fuori del nord America, questo non ha limitato la sua gloria nel resto del mondo. Elvis Presley ha fatto storia anche per le sue apparizioni dal vivo nei programmi tv americane e fu l’artista più pagato di tutti i tempi rispetto all’epoca. Ha ricevuto 125 mila dollari per apparire nello show condotto da Frank Sinatra nel 1960 chiamato Welcome home Elvis, “Ben tornato a casa, Elvis” per onorare il suo ritorno dall’esercito.

Elvis

Ci sono stati tre programmi speciali dedicati alla vita di questo incredibile artista. Elvis del 1968, Aloha from Hawaii del 1973 e Elvis in Concert del 1977. Tali programmi hanno raggiunto un successo straordinario sia da parte del pubblico che da parte dei critici televisivi. Aloha from Hawaii è stato visto via satellite in oltre 40 paesi nel mondo con oltre un miliardo di spettatori. Successo che fece storia anche per il fatto che il documentario fu visto da più telespettatori rispetto al programma della Nasa che mostrava il primo uomo sulla Luna.

Nel 1968 Elvis Presley torna sul palco di Las Vegas per un tour di 57 concerti dal vivo che battevano tutti i record possibili. In più, lui era l’unico in grado di battere i suoi stessi record. Durante gli anni dei suoi concerti e live-performance dal 1969 al 1977 Elvis Presley fece oltre 1100 concerti di incredibile successo.

Elvis Presley era anche molto conosciuto per essere incredibilmente generoso con le persone in difficoltà.

In maniera impulsiva regalava spesso soldi, macchine e gioielli a chi gli stava intorno. Questa era la parte più visibile anche se la vera profondità della sua generosità e il suo coinvolgimento verso la comunità sono poco note.

A tal proposito, nel 1962 Elvis Presley ha tenuto un concerto di beneficenza in Hawaii per raccogliere fondi per la costruzione di un monumento commemorativo in onore della tragedia di Pearl Harbour. Riuscì a raccogliere oltre 65 mila dollari che all’epoca erano una somma molto considerevole. Questa sua azione fece ritornare la moda di fare beneficenza da parte di persone famose e influenti, tendenza che si era persa negli anni precedenti. Elvis continuò a donare i fondi raccolti con la vendita dei biglietti per i suoi concerti. Anche oggi la fondazione benefica Elvis Presley Charitable Foundation continua a portare avanti l’eredità del mitico cantante dopo la sua morte.

Villa Graceland

Anche la sua dimora leggendaria, la Villa Graceland in cui il re ha vissuto per vent’anni, oggi è una delle case-museo più visitate in America. Sono oltre 600.000 visitatori ogni anno che vanno a vederla.

Anche se è impossibile sintetizzare gli incredibili successi musicale di Elvis Presley vediamo quali sono alcune delle sue canzoni famose più incredibili che hanno emozionato intere generazioni di persone nel mondo.

Elvis Presley Canzoni

Always On My Mind, 1972. “Sei sempre nella mia mente” recita il titolo della canzone.

For The Heart, 1976. “Per il cuore”.

Bossa Nova Baby, 1963.

Return to Sender, 1962.

My Boy, 1975.

In The Ghetto, 1969.

A Little Less Conversation, 1968.

Fever, 1960

It’s Midnight, 1974.

If I Can Dream, 1968.

She’s Not You, 1962.

Kentucky Rain, 1970.

Suspicious Minds, 1969.

Elvis Presley Canzoni

Little Sister, 1961.

Too Much, 1957.

Guitar Man, 1968.

Memories, 1969.

Blue Suede Shoes, 1956.

Love Me Tender, 1956.

Are You Lonesome Tonight?, 1960

Heartbreak Hotel, 1956

Cant’t Help Falling in Love, 1961

It’s Now or Never, 1960

Jailhouse Rock, 1957.

All Shook Up, 1957

Queste sono solo una piccola parte delle canzoni di Elvis Presley.

Elvis Presley ha ricevuto la sua prima chitarra a 11 in occasione del suo undicesimo compleanno.

Questo dono gli è stato dato a Tupelo il 8 gennaio del 1946. Tutto il resto appartiene alla storia. La morte di Elvis Presley lascia un vuoto nel modo intero.

Leggi anche i Beatles.

Scuola Inglese Roma.

 

Categoria: Cultura | Articolo scritto da:

Dove Siamo

Logo Metropolitana Roma Piazza Bologna (linea B)
Via Ravenna, 34

Scrivici

    i termini e le condizioni stabilite sulla Privacy Policy *

    Dimostra che non sei un robot