Big Ben


big ben

 Big Ben

Big Ben Londra. Svetta ben al di sopra del palazzo Westminster a Londra. Avete indovinato di cosa si tratta? È la famosa torre dell’orologio. Si, parliamo di una delle icone inglesi più popolari nel mondo, conosciuta come Big Ben. Anche se oggi viviamo in un’epoca di pace, dovete sapere che in tempi di guerra questa enorme torre-orologio serviva per dimostrare il corretto funzionamento del parlamento britannico, simbolo della democrazia per eccellenza.

Big Ben

Big Ben è costruito durante i tempi della Rivoluzione Industriale. Essendo uno degli orologi meccanici più accurati nel periodo della sua costruzione, il Big Ben incarnava la posizione di leadership del Regno Unito nella marcia verso il progresso tecnologico. Portarlo a termine significava aprire una nuova era nella costruzione di orologi e strumenti di precisione nel continente europeo. Ma sapete che il vero nome della torre su cui cima svetta l’orologio è St. Stephen’s Tower, La Torre di Santo Stefano.

Ci sono varie teorie sull’origine del soprannome di Big Ben Londra. Quella più accettata dice che Big Ben è l’abbreviazione del nome di Sir Benjamin Hall, che all’epoca era il commissario per i lavori di costruzione. Comunque con il passare del tempo, il modo di nominare l’orologio il Grande Ben, Big Ben appunto, diventa un’abitudine per i cittadini inglesi, che lo estesero non solo all’orologio ma all’intera torre.

big ben londra

Big Ben Londra

Vediamo la sua scheda tecnica.

Big Ben Londra si regge orgoglioso ad un’altezza di 96 metri. I quattro quadranti dell’orologio disposti sui quattro lati della torre misurano sette metri di diametro. Le lancette dei minuti misurano 4 metri e 26 cm ciascuna mentre quelle delle ore sono lunghe 2 metri e 72 cm. La struttura è davvero massiccia ed impressionante. Ma non dimentichiamo una cosa fondamentale. Il suo aspetto più importante appunto, che è quello simbolico.

Simbolismo

Ciò significa che il Grande Big Ben comunica con il mondo ed è quindi il porta voce della nazione inglese. Quando si vede splendere una luce al di sopra dell’orologio significa che il parlamento sta avendo una sessione indicando così il funzionamento continuo del governo britannico. Tale simbolismo fu particolarmente cruciale durante la così detta Battle of Britain, la Battaglia per la Bretagna nei primi giorni della Seconda Guerra mondiale. In quel periodo la torre rimase intatta e continuò ad espletare la propria funzione con un atteggiamento di sfida e di temerarietà, nonostante le infinite ondate dei bombardamenti da parte dell’esercito tedesco.

Precisione

Oltretutto il Big Ben è famoso anche per la sua incredibile precisione e raramente mostra degli errori di più di un secondo. Questo perché alle origini è disegnato con un meccanismo di scappamento della gravità che controlla il suo pendolo. Così Big Ben rimane un’istituzione e uno standard di accuratezza per tutte le torri dell’orologio meccaniche. Da molti decenni ormai questo monumento impressionante è un simbolo e un punto di riferimento nel paesaggio londinese.

Il profondo tuono delle sue campane è uno dei suoni più familiari per i londinesi e tra i più riconoscibili al mondo. Turisti da tutto il mondo si accalcano nelle sue vicinanze, per fotografare e ammirare questo grattacielo vittoriano costruito in stile neo-gotico che ripetiamo, è una delle attrazioni principali della capitale inglese.

La sua storia

La costruzione di Big Ben fu commissionata nel 1834, in seguito alla ricostruzione del palazzo di Westminster, avvenuta in seguito ad un incendio. Il Parlamento decide che i nuovi edifici devono includere una torre dell’orologio le cui sovvenzioni arrivano nel 1844. La torre così fu costruita sul lato nord del Parlamento. I lavori stessi richiesero un grande livello di accuratezza. Tutta la parte tecnica fu affidata all’astronomo reale George Airy. Il tecnico decise che dall’entrata in funzione dell’orologio, la sua performance dovrà essere registrata e mandata via telegrafo due volte al giorno all’osservatorio di Greenwich dove tutto sarebbe stato documentato, registrato ed archiviato.

Big Ben Londra

All’epoca ci fu però molto scetticismo da parte dei produttori di orologi. Nessuno credeva che si potesse raggiungere la precisione richiesta visto che si trattava di un orologio meccanico. Ma Edmund Beckett Denison, avvocato e orologiaio amatoriale accettò la sfida. Concluse il progetto per l’orologio a pendolo nel 1851 in modo da permettere a Edward Dent, il proprietario di un’importante azienda per la produzione di orologi di iniziarne l’assemblaggio. Così l’orologio fu finito nel 1854 ma la costruzione dell’intera torre durò fino al 1859.

Big Ben

In questo modo per il figlio di Edward Dent, Frederick ci furono altri cinque anni a disposizione per testare l’orologio. Anche la campana in cima alla torre è colossale con le sue 13 tonnellate. All’epoca impiegarono 13 cavalli che dovettero trainare la carrozza che la trasportava dalla fonderia fino al Palazzo di Westminster. Ci vollero diversi giorni per sollevare la campana in cima al campanile. Infine per fissare l’ora esatta dell’orologio c’è stato un coordinamento iniziale con l’Osservatorio di Greenwich tramite telegrafo.

La fama.

Negli anni Big Ben diventa un’icona della cultura popolare e rappresenta il Regno Unito nel mondo. Il rintocco del suo colossale campanile diventa uno dei suoni più familiari non solo per i londinesi ma per tutti i cittadini britannici. Questo grazie a dei microfoni installati dentro la torre già nel lontano 1924. Da allora ogni scampanellio orario viene trasmesso in diretta dalla BBC, La British Broadcasting Corporation via radio.

Interruzioni

Tuttavia nella storia del suo operato ci sono state due interruzioni quando Big Ben è andato fuori servizio ed è stato riparato due volte, nel 1934 e nel 1956.  Addirittura Big Ben si guasta nel 1976 dopo oltre 100 anni di servizio quando si rompe il meccanismo che fa suonare le sue campane. La rottura avviene il 5 agosto e Big Ben Londra rimane fuori uso fino al 9 maggio del 1977. Di prassi comunque la sua manutenzione è eseguita ogni 15 o ogni 20 anni.

Big Ben Londra

Non dimentichiamo che per gli inglesi il Big Ben è un’istituzione vera e propria. Il rintocco delle sue campane a mezzanotte di Capodanno è equivalente alla calata dell’enorme sfera luminosa a Times Square di New York City. Alla base di ognuno dei quattro quadranti è scritta la stessa frase latina che tradotta recita: “Dio salvi la Nostra Regina Victoria”. Una prova della grande venerazione che gli inglesi provano per la loro regina visto che la torre dell’orologio è costruita proprio nell’epoca vittoriana.

Cosa che forse non sapete. Esiste anche una variante mini di Big Ben chiamata Little Ben, il Piccolo Ben appunto! Anche questa torre dell’orologio in miniatura si trova a Londra. Da molti decenni ormai la foto della gigantesca torre e del suo enorme orologio entrambi noti come il Big Ben riporta subito alla mente l’immagine del Regno Unito e della sua capitale Londra così come la Tour Eiffel riporta la mente verso Parigi e la Francia.

Scuola Inglese Roma.

Leggi gli articoli Metro Londra. Covent Garden. Camden Town. Orologio in Inglese. Buckingham Palace.

Categoria: Cultura | Articolo scritto da:

Dove Siamo

Logo Metropolitana Roma Piazza Bologna (linea B)
Via Ravenna, 34

Scrivici

    i termini e le condizioni stabilite sulla Privacy Policy *

    Dimostra che non sei un robot